AZZORRE, LE ISOLE NON TROVATE

Dal 21 al 28 ottobre - € 1.830

 

Le Azzorre “formano un viaggio a sé, e raccontano un’unica storia”
- Antonio Tabucchi -


• chiamaci> clicca qui
• scrivici> info@lemarmotte.it
• iscriviti alla newsletter> clicca qui
• seguici su


È sempre stata una storia misteriosa, quella delle «isole non trovate» che i marinai del '400 raccontavano di aver avvistato. Poi, finalmente nel 1427, un navigatore portoghese, Diego da Silva, arrivò davvero alle isole perdute: trovò foreste e grandi falconi che volteggiavano nel cielo, gli açores. Furono nominate da allora le «isole degli Açores».
Nove Isole verdi nell’Oceano, scogliere di lava nera, piccole baie, spiagge. Un angolo fuori dal mondo, un arcipelago solitario e intatto, un giardino di ortensie e azalee dove la vita continua secondo ritmi antichi

1° giorno: ITALIA - TERCEIRA
Partenza con il volo di linea per Terceira via Lisbona. Arrivo in aeroporto e incontro con la guida/accompagnatore. Trasferimento e sistemazione in hotel. Pranzo libero e a seguire visita guidata a piedi del centro della città di Angra do Heroismo e l’Angra Museum. Nel 1983 l’Unesco l’ha designata “patrimonio culturale dell’umanità”. Una città monumentale adagiata lungo un’ansa protetta. Angra allinea nel centro storico decine e decine di eleganti case del 600 e del 700, dai bei balconi di ferro battuto, le finestre a griglia, i decori chiari delle facciate. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

2° giorno: “TERCEIRA, L’ISOLA DEL TRE”
Prima colazione in hotel. Giornata intera dedicata alla visita dell’isola del tre. La terza isola delle Azzorre ad essere scoperta, e da questo deriva il suo nome. La terza isola che si incontra nell’arcipelago, arrivando dall’Europa. Ed è pure la terza per superficie, dopo Sao Miguel e Pico. Offre molti punti panoramici con scenari mozzafiato. La visita comincia con Monte Brasil, un insieme di coni vulcanici che raggiunge l’altitudine di 200 metri circa. Si prosegue poi verso Biscoitos, sulla costa nord dell’isola, ove colate di lava hanno reso il territorio adatto alla coltivazione della vite e lo hanno segnato in modo indelebile con le pietre “cotte”, color della pece. Salendo a Serra do Cume, si godrà di una vista sulla baia di Praia da Vitória e sui campi verdi delimitati dai loro tipici muretti di pietra lavica a secco che sembrano tanti quadretti tutti perfettamente disegnati conosciuti come “patchwork”. Si procede poi alla volta di Algar do Carvão, una caverna vulcanica profonda 90 metri, formatasi circa 3.200 anni fa dopo che il magma fuoriuscito dal camino principale si è ritirato nella camera magmatica. All'interno è possibile osservare le pareti di lava nere e le cupole create dai tentativi di uscita dalla lava. Pranzo in ristorante durante il percorso. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

3° giorno: TERCEIRA - “FAIAL, L’ISOLA BLU”
Prima colazione in Hotel. Trasferimento in aeroporto per il volo interno verso l’isola di Faial. Giornata intera dedicata alla visita dell’isola che offre moltissimi belvedere con viste meravigliose su Pico, Sao Jorge e Graziosa. Ma non c’è dubbio sul perché Faial sia chiamata l’isola Blu a partire dall’azzurro del cielo, dal turchese del mare che diventa cobalto o avio a seconda delle nuvole si arriva al celeste tendente al lilla delle ortensie che fanno da bordura a strade e campi. La visita ha inizio con la Caldeira, ubicata nel centro dell’isola, un cratere di 2 km di larghezza e 400 m di profondità, riserva naturale caratterizzata dalla presenza di specie rare di piante. Il paesaggio cambierà all’arrivo al Vulcano Capelinhos, si lasceranno le lussureggianti aree verdi dominate dai Lauri alla volta di un panorama più arido, quasi lunare. Sosta e visita al centro turistico del vulcano. Pranzo in ristorante. Si prosegue verso la città di Horta per la visita, passeggiando si potranno ammirare le Chiese di Sao Salvador, di Sao Francisco e di Nossa Senhora do Carmo, la Fortezza di Santa Cruz e per finire arriviamo alla caratteristica e “variopinta” Marina di Horta per vedere e ammirare la galleria all’aperto dei dipinti sulla banchina fatti dai marinai che vi fanno scalo. Un altro rituale a cui si parteciperà è la sosta presso il Peter's Café Sport, dove visiteremo il suggestivo Museo dell'intaglio, “Scrimshaw Museum”, che ospita una vasta collezione di opere realizzate con i denti di capodoglio. Al termine della visita vi consigliamo di fermarvi al bar del marinaio per gustare il famoso Gin Tonic. Cena in ristorante tipico. Trasferimento e sistemazione in Hotel per il pernottamento.

4° giorno: FAIAL - “PICO, L’ISOLA MONTAGNA” - FAIAL
Prima colazione in prima mattinata presto e partenza con bus per raggiungere il porto. Con il traghetto, circa 30 minuti di traversata, si raggiungerà l’isola di Pico, così chiamata per la sua montagna a forma di cono, la più alta di tutto il Portogallo, con 2351 metri di altezza. L’isola è divisa in tre municipi, Madalena, Sao Roque e Lajes e il suo patrimonio architettonico è concentrato in chiese e cappelle. L’isola riserva un panorama bellissimo con campi di lava localmente chiamati “lajidos” o “terras de biscoito” e con i recinti di vigneti dichiarati patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2004. Pranzo in ristorante in corso di escursione. Al termine della giornata si rientra con il traghetto a Faial per la cena e il pernottamento in hotel.

5° giorno: FAIAL - SAO MIGUEL, L’ISOLA VERDE
Prima colazione in hotel, mattinata e pranzo liberi.
Su richiesta possibilità di fare attività di Whale Watching. Si possono avvistare qui differenti tipi di cetacei, tra specie residenti e migratorie, tra maestose balene e simpatici delfini. Oltre alle colonie residenti, come quelle dei delfini comuni e dei tursiopi, esistono balene che passano alle Azzorre lungo la loro rotta di migrazione.
Trasferimento in aeroporto per il volo interno verso l’isola di Sao Miguel. All’arrivo all’aeroporto di Ponta Delgada, si parte subito per la visita del capoluogo delle isole Azzorre, Ponta Delgada. La città nacque come un semplice paesino di pescatori attratti dalle insenature sicure, ma ben presto divenne il porto principale dell'isola di São Miguel. La città si espanse e tra il XVII e il XVIII secolo vide sorgere conventi, chiese e case signorili che ancora oggi ne caratterizzano il centro storico. Ponta Delgada è oggi una città cosmopolita, con una vita economica e culturale molto attiva. L'esteso litorale, che costeggia il porto e il mare definendo il profilo della città, è l'espressione del suo dinamismo, dell'adattamento ai nuovi tempi e anche la via di accesso alla città. Con una Storia di più di cinque secoli e preziose testimonianze del passato, Ponta Delgada è una città prismatica dove la tradizione convive con il presente. Al termine trasferimento e sistemazione in hotel per la cena e il pernottamento.

6° giorno: SAO MIGUEL -  SETE CIDADES & FOGO
Prima colazione in hotel. Si parte alla scoperta dell’isola verde. A circa 17 km a nord ovest ci si ferma per ammirare il paesaggio paradisiaco di Caldeira das Sete Cidades (Caldera delle sette città), dove, secondo la leggenda, sette città, fondate da espulsi Vescovi spagnoli, affondarono. Questa caldera si è formata da un cratere che è crollato durante una gigantesca eruzione preistorica, la sua forma attuale si è creata durante una tremenda eruzione nel 1445. La caldera è piena, ci sono oltre a tre laghi più piccoli, due grandi laghi, quasi uguali, il Lagoa Verde con acque verdi cristalline e Lagoa Azul con acque blu sorprendenti, che sono separati solo da uno stretto ponte di terra. Le ripide pareti del cratere alte fino a 300 m, ricoperte da una vegetazione lussureggiante, creano un affascinante contrasto con le acque tranquille e i colori tenui, uno spettacolo pittoresco e indimenticabile. Si prosegue, poi, per la visita alle rinomate coltivazioni di ananas. Muovendoci verso il centro dell'isola si trovano gli affascinanti paesaggi della Lagoa do Fogo (Lago del Fuoco), senza dubbio una delle più grandi attrazioni naturali di quest'isola. Questo enorme lago blu, lungo circa 2 km e largo 1 km, riempie il terreno di un cratere spento, la cui caldera si è formata durante un'eruzione nel 1563. Circondato da alte montagne e da una lussureggiante vegetazione endemica, questo lago mistico, ha acque trasparenti, una penisola e spiagge di sabbia bianca. Proseguendo si raggiunge l'incantevole sito di Caldeira Velha una riserva naturale alla cui estremità fa bella mostra di sé una cascata naturale di acqua calda. La Caldeira Velha è il cuore dell’isola. Dopo il pranzo in ristorante, il tour prosegue verso la Ribeira Grande, per la visita dell’affascinante centro storico “Cidade Velha”, le cui strade strette e il giardino comunale sono fiancheggiati da graziosi esempi di architettura urbana del XVII e XVIII secolo, tra cui il municipio, con le sue imponenti scale esterne. Particolarmente degna di nota è la chiesa parrocchiale di Espírito Santo del XVII secolo con la sua sontuosa facciata, una delle strutture barocche più attraenti dell'arcipelago. Oltre alle influenze manueline da osservare su alcuni edifici, c'è anche un interessante ponte a otto archi del XVIII secolo. Ribeira Grande respira ancora l'aria dei tempi di prosperità delle filature del lino e della lana nel XVIII secolo che furono costruite lungo il fiume, con i primi coloni che arrivarono all'inizio del XVI secolo, e che fecero la ricchezza della città. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

7° giorno: SAO MIGUEL - FURNAS
Prima colazione in Hotel. Partenza per “Furnas” attraverso la costa meridionale passando per la prima capitale di Sao Miguel, Vila Franca do Campo. Appena arrivati a Furnas, si avrà la possibilità di vedere il lago e le memorabili “fumarole” nel centro del paese. Pranzo in ristorante, gusterete il famoso “cozido”, piatto tipico portoghese appositamente cucinato in un foro praticato nel suolo caldo. Dopo pranzo si prosegue la visita del Terra Nostra Garden, un giardino botanico di gusto romantico fu costruito tra il XVIII e il XIX secolo ed è uno dei luoghi più famosi dell'isola di São Miguel. Le vasche della piscina geotermale, le magnifiche viste panoramiche, la varietà e la ricchezza della vegetazione esotica. Il parco si divide in due zone: una parte alta, occupata da viali fitti boschi, e una zona bassa, tra i corsi d'acqua della Ribeira Amarela e della Serpentina acquatica, ricca di passeggiate, prati, cisterne e sorgive. Al termine prima di rientrare a Ponta Delgada ci si ferma per la visita delle uniche piantagioni di tè in Europa, la Gorreana Tea Factory. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

8° giorno: SAO MIGUEL - ITALIA
Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto di Ponta Delgada in tempo utile per le operazioni di check-in per il volo di rientro in Italia.

 

Da venerdì 21 a venerdì 28 ottobre 2022 (8 giorni /7 notti)
Quota di partecipazione € 1.830

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA € 370
QUOTA ISCRIZIONE € 35

Massimo 22/25 persone

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio aereo con voli di linea Tap Milano / Lisbona / Terceira / Punta Delgada / Lisbona / Milano – Voli interni Sata International – Tasse aeroportuali, sicurezza e carburante (valore al 01/02/2022) – trasferimento aeroporto / hotel / aeroporto su tutte le isole – circuito in bus GT – guida/ accompagnatore parlante italiano per tutta la durata del tour – sistemazione in hotel 4 stelle – 5 pranzi in ristorante con bevande – 6 cene in hotel bevande escluse - cena in ristorante tipico a Horta con bevande – Traghetto Horta – Madalena e viceversa – forfait ingressi monumenti e parchi – assicurazione medico bagaglio con copertura cover stay – Accompagnatore LeMarmotte

LA QUOTA NON COMPRENDE: I pranzi non indicati, mance, extra personali, tasse di soggiorno (da pagare direttamente in hotel se previste), assicurazione annullamento € 55 (facoltativa da richiedere all’atto della prenotazione)  

NOTE: La tutela dei clienti è la nostra priorità. Pertanto i programmi saranno effettuati rispettando le normative in essere al momento dell’effettuazione del viaggio. Eventuali variazioni di programma e/o di quote dovute al loro rispetto, verranno prontamente comunicate a ciascun iscritto. In caso di disposizioni governative che vietassero lo svolgimento dei viaggi gli importi versati saranno restituiti ai clienti senza l’emissione di voucher.
Per partecipare ai viaggi, come previsto dalla legge, i clienti sono tenuti a rispettare le normative sanitarie vigenti al momento della partenza secondo le disposizioni governative.

Documento Richiesto: CARTA D'IDENTITA' 

 

 

scarica PDF        chiedi info

 

NAPOLI E PROCIDA

Dal 20 al 23 ottobre - € 740
Dal 27 al 30 ottobre - € 740

PALERMO

Dal 21 al 23 ottobre - € 560

NEW YORK

Dal 25 al 30 novembre   - € 1990

condividi su: